mutismo selettivo, tecniche

Ansia nei bambini: come aiutarli

L’ansia è una caratteristica costante nei bambini con il mutismo selettivo. Anche se non appaino tali ma lo sono dentro.

L’ansia è una normale risposta a qualcosa di pericoloso o stressante. Diventa un problema quando si presenta in momenti inaspettati e prende una presa particolarmente salda.

Quando l’ansia è in pieno svolgimento, sembra terribile. Abbastanza orribile che l’anticipazione del sentimento è di per sé sufficiente a causare ansia. L’ansia nei bambini può confondere, non solo per quelli che si sentono ansiosi, ma anche per gli adulti che si prendono cura di loro.

Sappiamo già che l’ansia non ha nulla a che fare con forza, coraggio o carattere. Prende un bersaglio e si accende…. come una miccia.Image result for miccia

Il vostro bambino con Il mutismo selettivo è sereno a casa ma quando è fuori è silenzioso e non guarda nessuno. QUELLA E’ L’ANSIA.

Una delle cose peggiori dell’ansia nei bambini è il modo in cui può accadere senza una causa identificabile. La sensazione fisica è familiare – quella sensazione di panico che arriva quando si dimentica un gradino o come ha recentemente descritto mia figlia, “quella sensazione che si prova quando si è quasi addormentati e si ha la sensazione di cadere.” (“Sì, anche io l’ho passata come genitore, quindi quello che scrivo funziona).

La buona notizia è che l’ansia nei bambini è molto curabile e particolarmente reattiva. Penso spesso che non gli diamo abbastanza credito. Sono così aperti alle possibilità e molto veloci a stabilire le giuste connessioni quando ricevono le giuste informazioni e supporto.

  1. Non convincerlo che non esiste

Come genitore, la tentazione è di rassicurare il bambino con commenti gentili in merito a “Non c’è nulla di cui preoccuparsi” o “Starai bene”.

Questo deriva dalle più pure intenzioni, ma si corre il rischio che si sentano come se ci fosse qualcosa di sbagliato in loro. La verità è che quando l’ansia ha una presa su di loro, non possono smettere di preoccuparsi prima di volare sulla luna. Per quanto vogliono crederti, il loro cervello non li lascerà mai farlo.

Quello di cui hanno bisogno è sentire che lo capisci. Chiedi loro cosa si prova per loro. Possono o potrebbero non essere in grado di articolare – e va bene. Poi, chiedi se è “come quella sensazione che provi quando salti un gradino” o “quella sensazione che provi quando senti che stai cadendo nel sonno”. Spesso questo è di per sé un sollievo perché “qualcuno lo capisce”.

2. Normalizzare

Spiega che:

  • l’ansia è normale e tutti provano ansia in qualche momento della loro vita – prima di un esame, quando si incontrano nuove persone, si fa un colloquio o si inizia in una nuova scuola.
  • A volte capita senza motivo. Anche questo è normale. Succede a molti adulti e molti bambini, ma ci sono cose che puoi fare per farla andare via.

3.Spiega perché l’ansia si sente cosi

Fuori da tutto, questo è forse l’intervento più potente per chiunque abbia paura. L’ansia nei bambini causa il maggior numero di problemi quando sembra che avvenga senza alcun innesco reale. C’è una ragione per questo, e capire la ragione è la chiave per gestire l’ansia.

Ecco una spiegazione a misura di bambino.

‘L’ansia è qualcosa che molte persone hanno, ma ognuno di noi la sente diversamente. L’ansia nei bambini è comune, e anche molti adulti lo capiscono. Succede perché c’è una parte del tuo cervello che pensa che ci sia qualcosa di cui ha bisogno per proteggerti. La parte del cervello è chiamata amigdala. Non è molto grande e ha la forma di una mandorla.

Si accende quando pensa di essere in pericolo, quindi è davvero come il tuo feroce guerriero, lì per proteggerti. Il suo compito è prepararti a scappare dal pericolo o combatterlo. La gente chiama questo “lotta o fuga”.

Image result for running awaySe la tua amigdala pensa che ci siano problemi, darà immediatamente al tuo corpo quello di cui ha bisogno per essere forte, veloce e potente. Inonderà il tuo corpo di ossigeno, ormoni e adrenalina che il tuo corpo può utilizzare come combustibile per dare energia ai tuoi muscoli per scappare o combattere. Lo fa senza nemmeno pensare. Questo succede così rapidamente e in modo automatico. L’amigdala non ha bisogno di tempo per controllare qualcosa. È un attore non un pensatore, tutto azione e non molto pensiero.

Image result for burnt toastHai mai fatto un toast che si è un po ‘bruciato e conseguentemente ha attivato l’allarme antincendio? L’allarme antincendio non è in grado di distinguere tra il fumo di un incendio e il fumo del toast bruciato – e non gli interessa. Tutto ciò che vuole fare è farti sapere in modo da poter uscire da lì. L’amigdala funziona allo stesso modo. Non può dire la differenza tra qualcosa che potrebbe ferirti, come un cane selvatico, e qualcosa che non lo farà, come essere in una nuova scuola. A volte l’amigdala si accende appena prima che tu sappia per cosa sta accendendo. Sta sempre lavorando duramente per proteggerti, anche quando non hai bisogno di protezione. È un attore, non un pensatore, ricorda, ed è così che ti tiene al sicuro.

Se non hai bisogno di scappare o combattere per la tua vita, non dobbiamo bruciare tutto quel combustibile – l’ossigeno, gli ormoni e l’adrenalina . Tutto si accumula e questa è la ragione per cui ti senti come quando sei ansioso. È come se continuassi a versare benzina in una macchina e non prendere mai la macchina per guidare.

Quando ciò accade, potresti sentirti gonfi o un po ‘senza fiato. Potresti anche sentire il sangue affluire al tuo viso e il tuo viso diventare caldo.

  • Questo può farti venire le vertigini o un po ‘di confusione.
  • Il tuo cuore batte più velocemente per ottenere l’ossigeno intorno al corpo.
  • Il carburante viene inviato alle tue braccia (nel caso in cui debbano combattere) e alle tue gambe (nel caso in cui debbano fuggire).
  • Le braccia e le gambe potrebbero irrigidirsi o i muscoli potrebbero sentirsi stretti.
  • Il tuo corpo si raffredda (sudando) in modo che non si surriscaldi se deve combattere o fuggire
  • Potresti sentirti un po ‘sudato.
  • Il tuo apparato digerente – la parte del corpo che riceve le sostanze nutritive dal cibo che mangi – si spegne in modo che il carburante che stava usando per digerire il cibo possa essere usato dalle braccia e dalle gambe nel caso tu debba combattere o fuggire.
  • Potresti sentire di avere delle farfalle nella pancia. Potresti anche sentirti male, come se stessi per vomitare, e la tua bocca potrebbe sentirsi un po ‘secca.

Come puoi vedere, ci sono delle vere ragioni per cui il tuo corpo si sente come quando è ansioso. È tutto perché la tua amigdala – quella feroce parte guerriera del tuo cervello – sta cercando di proteggerti, preparando il tuo corpo a combattere o fuggire. Il problema è che non c’è niente da combattere o fuggire. Non preoccuparti, ci sono cose che possiamo fare per questo. ‘

4. Dagli un nome

“Ora che capisci che i tuoi sentimenti d’ansia provengono dalla parte del tuo cervello” eroico guerriero “, diamogli/le un nome.”

Lascia che sia il tuo bambino a scegliere il nome e chiedi a cosa pensano quando lo immaginano.

Questo li aiuterà a sentire qualcos’altro è il problema, non loro. Inoltre demistifica la loro ansia. Piuttosto che essere una “cosa” senza nome e senza volto che si mette sulla loro strada, è qualcosa di contenuto – con un nome e uno sguardo.

Pratica la MINDFULNESS

Molti studi (con risonanza magnetica) hanno dimostrato che praticare la mindfulness aumenta la densità della materia grigia nel cervello, fornendo sollievo e protezione da stress, ansia e depressione.

La consapevolezza non deve essere complicata. Essenzialmente, è consapevole del momento presente, e ci sono molti modi divertenti per introdurre i bambini alla consapevolezza.

Related imageInizia spiegando che l’angoscia avviene a causa della preoccupazione per il futuro e di cosa potrebbe accadere. A volte questi pensieri accadono sullo sfondo – non sappiamo nemmeno che ci siano. La consapevolezza ti aiuta ad avere il controllo sul tuo cervello in modo da impedirgli di preoccuparti delle cose che non è necessario. Ti allena il cervello per stare nel qui e ora. Il cervello è come un muscolo e più lo eserciti più forte diventa.

Sembra abbastanza facile, ma le menti amano vagabondare, quindi stare al momento può fare un po ‘di pratica. Ecco come:

Chiudi gli occhi e nota la respirazione.

  • Come si sente l’aria mentre la disegni dentro di te?
  • Notare la sensazione dell’aria, o il tuo ventre che sale e scende.
  • Nota il tuo cuore che batte.
  • Se la tua mente inizia a vagare, torna a questo.
  • Ora, cosa puoi sentire?
  • Cosa puoi provare al di fuori di te e dentro il tuo corpo?
  • Se la tua mente inizia a vagare, concentrati nuovamente sul tuo respiro.
  • Ricorda che l’ansia nei bambini è molto curabile, ma potrebbe richiedere del tempo.
  • Spiega a tuo figlio che il suo cervello molto intelligente e molto protettivo potrebbe aver bisogno di convincere che solo perché pensa che ci siano problemi a venire, non significa che non ci sia.
  • Continua a praticare e ci arriveranno.

BUON LAVORO

Se siete su facebook iscrivetevi al gruppo Mutismo selettivo passi verso la comunicazione.

D.ssa Anna Biavati

Logopedista Pediatrica specializzata in ritardi del linguaggio, fonologia, mutismo selettivo e bilinguismo

© Copyright 2018 Insegnami a parlare

Lascia un tuo commento