Il potere contro il volere. Qual è la verità nei parlatori tardivi?

Come logopedista sento sempre questa frase. “Il bambino non parla perché è pigro e non lo VUOLE fare” Tale frase viene detta da genitori, professionisti, medici ed insegnanti. La verità è semplice quando i bambini possono parlare, parlano. Una volta che l’hanno capito e hanno le capacità cognitive (per capire il linguaggio), le capacità neurologiche (cioè possonoRead more ⟶

Mutismo selettivo: CHE COSA NON DIRE AD UN BAMBINO ANSIOSO

​Preoccuparsi è in realtà una buona cosa. Capisco perfettamente che non sembra cosi quando vostro figlio o vostra figlia sembra preoccuparsi di tutto, dall’abbigliamento al cibo o quando vanno a scuola o non riescono a comunicare. Ma lo sapevate che gli scienziati attribuiscono la preoccupazione come segno di intelligenza?? Preoccuparsi richiede un orientamento al dettaglio,Read more ⟶

L’ANSIA HA TANTI VOLTI: PRIMA PARTE

I bambini con il MUTISMO SELETTIVO sono ansiosi e la faccia della loro ansia è proprio il non riuscire a parlare, allora capiamo l’ansia che li circonda tutti i giorni. L’ANSIA può essere come un personaggio losco e può spesso apparire in modi che non sembra tale. Per questo motivo può essere difficile sapere quandoRead more ⟶

Idee per espandere il linguaggio ed i suoni

Avete bisogno di idee per far divertire i vostri bimbi? Ecco le mie idee per creare simpatici cofanetti sensoriali per Natale – sono sempre un grande successo e piacciono molto ai bambini !! Materiale: Contenitore di plastica medio-grande preferibilmente con un coperchio. Riso, pasta, sabbia o fagioli…. e dal momento che è Natale, possiamo persinoRead more ⟶

La fase critica per imparare linguaggio

La fase critica per imparare linguaggio è da 0 in 5 anni. Intorno ai 5 anni il cervello del bambino è già collegato per tante cose che sono collegate linguaggio e ciò include la grammatica e la pronuncia. Proprio per questo che è importante intervenire presto soprattutto quando sospettiamo o è stato identificato un ritardoRead more ⟶

Mutismo Selettivo: da dove viene l'ansia?

Ottobre è il mese di sensibilizzazione del mutismo selettivo e cerco sempre di pubblicare video, scrivere blog ed essere presente nei social media per aiutare la gente a conoscere e comprendere il mutismo selettivo (MS). Il mutismo Selettivo deriva dall’ansia e il bambino non sceglie di non parlare, ma le corde vocali sono congelati perchéRead more ⟶

A 18 mesi la regressione: La storia di Marco

Ecco la storia di Marco (i nomi e luoghi sono stati cambiati) e tutti i passi che i genitori hanno fatto per capire il perchè il loro bimbo aveva iniziato bene per poi notare un cambiamento ai 18 mesi,  e i genitori non si sono fermati, hanno fatto molte visite … hanno iniziato la terapiaRead more ⟶

Linguaggio: perché il mio bimbo ha difficoltà a rispondere alle domande?

Molti bambini con un ritardo del linguaggio hanno difficoltà ad imparare a rispondere alle domande. Le difficoltà tipiche sono: Il bambino ripete tutta la domanda oppure ripete le ultime parole della domanda piuttosto che rispondere Risponde in modo errato come scuotere la testa per dire di si quando invece si danno due scelte (la melaRead more ⟶

La frustrazione aiuta la comunicazione: ecco la tecnica della "ritenzione" e del "sabotaggio"

Ai genitori si stringe il cuore quando si rendono conto che il proprio bambino è frustrato. Questo è ancora più vero quando quella frustrazione ruota intorno alla comunicazione o alla mancanza di questa. Tuttavia, come logopedista, a volte nelle mie sessioni terapeutiche creo deliberatamente delle situazioni dove voglio che bambino si frustri, perché so che ilRead more ⟶

Metodi per aiutare i bambini ad usare più parole

Oggi ho ricevuto una email da una collega logopedista che mi ha chiesto: “Come posso aiutare uno dei miei piccoli pazienti a cominciare ad usare più parole durante una seduta di logopedia? Usa solo poche parole. Abbiamo instaurato un buon rapporto e gli piace giocare, è cooperativo e riesce ad imitare, ma ancora non riescoRead more ⟶