linguaggio, tecniche

PRIMO STADIO dell'imitazione: Imitare gesti con gli oggetti

Nel tipico sviluppo del linguaggio espressivo, i bimbi cominciano a trovare la loro voce nei primi mesi di vita. Poi avviene la lallazione, seguita da suoni veri, poi paroline che successivamente diventano frasi. Ma cosa succede quando questa sequenza di eventi non avviene? Cosa succede ai bimbi che al compimento del loro secondo o terzo anno “non parlano” ancora?

E’ vero che ogni bimbo segue i propri passi, ma attraverso il gioco possiamo aiutarli ad arrivare a trovare i suoni e le parole. Da oggi vi portero’ nel “viaggio degli stadi dell’imitazione” proprio per aiutarli in questo processo.

Imitare e’ una delle capacita’ che i bimbi acquisiscono molto presto ed ha un ruolo fondamentale nell’apprendimento di nuove abilita’ in tutto il cammino di vita.

Nel PRIMO LIVELLO il bambino impara a ripetere un gesto con un oggetto che vede fare da un’altra persona. Imitare con gli oggetti e’una tappa piuttosto semplice per i bambini che non usano gesti per comunicare.

I prerequisiti devono essere:

  • Il bambino puo’ muovere le mani da solo per prendere gli oggetti
  • Tenere un oggetto in mano
  • Accorgersi della presenza di un’altra persona

Giochi suggeriti:

  • strumenti musicali che si scuotono
  • blocchi di legno da battere insieme
  • copertina da mettere sopra dei giochi (tipo dov’e’ la palla?)
  • secchiello e oggetti da mettere dentro
  • macchinette o palle (quindi che si muovono)
  • tazza e cucchiaino
  • cappellino che si puo’ mettere in testa
  • spazzola e bambola o orsacchiotto
  • asciugamano e bambola per pulire o asciugare
  • tamburo
  • dare da mangiare ai pupazzi
  • gioco telefono
  • PALLA: tirare,  calciare, farla rotolare

Una volta che il bambino gioca bene con le attivita’ suggerite  provate a fare altre azioni meno strutturate come:

  • bussare alla porta
  • nascondete le mani sotto le gambe
  • mettetevi un giocattolo in testa
  • fate rotolare la palla o la macchinetta sotto la gamba
  • prendete un cucchiaino per sbatterlo sopra la tazzina
  • sedetevi sul cappellino

In questo stadio qualsiasi gioco od oggetto interessato al bambino puo’ essere usato come strumento per l’imitazione. I giochi che ho sopra indicato sono solo dei suggerimenti, ricordatevi di usare tuttio cio’ a cui il vostro bambino e’ interessato.

I bambini “tardivi a parlare” (late talkers) sono inizialmente attratti ad imitarvi con i giochi piuttosto che con i suoni.

Il segreto e’ quello di usare la vostra fantasia e di rendere i giochi sempre nuovi e divertenti.

Ecco il mio video, dove vi faccio vedere alcuni esempi. BUON DIVERTIMENTO.

Fatemi sapere che giochi usate e come procede il vostro bimbo.

 

1 thought on “PRIMO STADIO dell'imitazione: Imitare gesti con gli oggetti”

Lascia un tuo commento